Pubblicato da: aceticoglaciale | aprile 12, 2012

ERA UN 25 APRILE

Resistere ogni giorno come allora!
La parola Resistenza evoca scontri sulle montagne, nei boschi. Ma anche scontri armati nelle vie delle città, organizzazione civile contro la fine di una dittatura famigerata e spietata.
Cosa resta oggi della parola RESISTENZA?
Le vite e le vicende di persone comuni che combattono quotidianamente contro le ingiustizie, contro la burocrazia, che resistono in un posto di lavoro che fa sorridere i più.
Un reading performativo patafisico e multimediale che racconta cosa significa resistere oggi in Italia e nel mondo, all’epoca della CRISI MONDIALE.
Voci diverse, poetiche e irriverenti, sognanti e arrabbiate, ma tutte anime dell’unica parte civile della nostra società, quella che si impegna, che tiene duro sempre e comunque.

Tipo di intervento – reading performativo patafisico e multimediale
Voci recitanti – Alessandro Tacconi
Pubblico – Ragazzi, adulti
Strumentazione richiesta – Videoproiettore collegabile a pc
Durata – 60 minuti ca.
Luogo in cui realizzare l’incontro – Biblioteca, aula magna, sala consiliare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: